"We do not see the things as they are, we see the things as WE are." Anais Nin

Articoli con tag “libri

diario di sopravvivenza e di resistenza al tempo della seconda guerra mondiale


L’AUTORE
Jan Yoors (aprile 1922 – novembre 1977) artista fiammingo-americano, fotografo, pittore, scultore, scrittore. Nato in Belgio, a 12 anni scappò con un gruppo di rom e viaggiò a lungo con loro. Quando ritornò finalmente a casa, i genitori che lo avevano molto cercato, invece di sgridarlo gli diedero il permesso di passare una parte dell’anno con i suoi amici zingari. L’autore li prese in parola e lo fece fino all’età di 18 anni. Più tardi nella vita scrisse il bellissimo libro dal titolo The Gypsies, 1965 (Zingari, Irradiazioni, 2008), considerato un documento unico sulla vita degli zingari. A Zingari segue nel 1971 Crossing.

da MAHALLA


Suad Amiry


Giovedì 04 febbraio 2010 ore 20.45

presso la Sala Diego Valeri

via D. Valeri 17- Padova
[500 m. da FFSS direzione Centro]

SUAD AMIRY

presenterà il suo ultimo libroMURAD MURAD

“Quel sabato del 12 maggio 2007, ore 22.10 l’architetta/scrittrice palestinese si traveste da uomo e compie un viaggio di diciotto ore alla volta di Israele, per ‘scrivere dei 150 mila lavoratori che ne sfamano un milione’.
“Mi ci sono voluti due mesi per trovare il coraggio. Credo che quella esperienza mi abbia cambiato radicalmente la vita, non mi va giù che questi palestinesi siano considerati lavoratori illegali e clandestini nella loro stessa terra, vengono criminalizzati, gli sparano addosso, li mettono in prigione mentre cercano solo di dare da mangiare ai loro figli” ….

Cresciuta tra Amman, Damasco, Beirut e il Cairo, la palestinese Suad Amiry ha studiato architettura presso l’Università Americana di Beirut e l’Università del Michigan. Ha conseguito poi un dottorato di ricerca presso l’Università di Edimburgo. Dal 1981 insegna architettura all’Università di Birzeit e vive a Ramallah. Nel 1991 ha fondato, e da allora dirige, Riwaq Center for Architectural Conservation di Ramallah (http://www.riwaq.org). Dal 1991 al 1993 è stata membro della delegazione palestinese incaricata di condurre le trattative bilaterali di pace israelo-palestinesi di Washington D.C. È stata vice-ministro della Cultura nel primo governo dell’Autorità Nazionale Palestinese. Nel 2004 ha vinto il prestigioso premio Ulisse per REPORTAGE con l’assegnazione del titolo di Commendatore da parte del Presidente della Repubblica Carlo Azeglio Ciampi.


Il massacro del Grappa


“Venerdi 18 settembre 2009 alle 20.30 in saletta Angarano a Bassano del Grappa si terrà la presentazione del libro “Il massacro del Grappa” della storica della Resistenza Sonia Residori seguita da un dibattito sul significato e sui valori della lotta partigiana e sui continui tentativi di revisionismo a cui assistiamo in questo periodo.
L’ O.S.A. (Operai, Studenti Autorganizzati) invitano l’ANPI di Bassano a prendere parte alla serata (anche con interventi).

O.S.A. Bassano del Grappa”


Presidente A.N.P.I. Bassano
Giuseppe Pettenuzzo
Via A. Marzarotto, 11
36061 Bassano del Grappa (VI)
a.n.p.i.bassano@gmail.com
0424504362
3297454905


musica e montagna


Musica e montagna, le mie due stampelle per stare in questo mondo… quest’anno zoppico assai: di montagna non se ne parla proprio 😦

Per fortuna rimane l’altra finestra sul cielo, sull’oscuro, sull’indicibile fatto di essere qui.

Due scoperte interessanti oggi. Le segnalo per i curiosi.

La prima: G-RG, totalmente sconosiuto, nulla so di lui, ma la musica e le immagini della sua pagina di myspace mi hanno rapito. La trovate su http://www.myspace.com/giulioli

La seconda: Dino Lacanfora, un altro artista visual-musicale. Anche lui avvolto dal mistero… bella voce, atmosfere sufficientemente inquietanti… Di suo potete anche vedere alcune filastorpie (filastrocche per piccoli bambini orrendi) pubblicate su youtube. Ecco il link alla pagina di myspace http://www.myspace.com/dinolacanfora e il video di presentazione del libro.


La pulizia etnica della Palestina


Segnalo un’interessante iniziativa… a cui io non ptrò partecipare 😦

Venerdì 6 Marzo

presso i Chiostri di Santa Corona a Vicenza

verrà presentato l’opera dello storico israeliano Ilan Pappe

“La pulizia etnica della Palestina”
pubblicato in italiano da Fazi editore nel 2008.

L’autore, nato ad Haifa da genitori sfuggiti alla persecuzione nazista, è uno studioso appartenente alla corrente dei New Historians israeliani.Ha studiato a lungo la documentazione relativa alla nascita dello stato di Israele, compresi gli archivi militari desecretati nel 1998 ed insegna attualmente all’università di Exeter, in Inghilterra.

Elisabetta Bartuli, dell’Università di Venezia , introdurrà i relatori:

Alfredo Tradardi, curatore del libro

Giorgio Frankel, giornalista che collabora con il Sole 24 0re.

Il libro è un’opera di grande importanza per conoscere aspetti poco noti del conflitto israelo-palestinese, uno dei nodi irrisolti più complessi della storia attuale.

Come sostiene il Times, in una sua recensione “La pulizia etnica della Palestina è assolutamente da leggere perchè ha anche una natura elegiaca, persino sentimentale,
quando parla delle vite perdute, cancellate, degli arabi palestinesi”.