"We do not see the things as they are, we see the things as WE are." Anais Nin

poesia


image

 

Lamentavi che da tempo non scrivo di noi

ti preoccupava l’assenza di tracce leggibili.

Una volta, è vero,

trasformavo l’amore in poesia.

 

Con te l’arte mia è stata il vivere le ore,

seguire le onde senza giungere a riva,

e salire, salire, salire

ridendo del vuoto,

precipitare senza darlo a vedere.

 

Eravamo noi la poesia

liberata

dagli stretti confini delle parole.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...