"We do not see the things as they are, we see the things as WE are." Anais Nin

Vicenza: schedati sinti e rom


Ancora un episodio di discriminazione, ancora il tentativo di insinuare la paura, la diffidenza.

La strategia della paura si rinforza e utilizza strumenti intimidatori e repressivi.

Se ciò che è accaduto al campo nomadi di Vicenza fosse accaduto a noi, se qualcuno ci fotografasse di fronte e di profilo e ci prendesse le impronte digitali… dove penseremmo di essere?

Ecco un video di denucia e testimonianza

Una Risposta

  1. Pingback: Vicenza: schedati sinti e rom Video

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...